La Storia

“Tutto ha inizio in un garage: una drum machine in prestito, un basso, una pianola e un laptop scassato con musicmaker 2004 in versione demo. Abbiamo iniziato a suonare davanti agli amici come e dove si poteva, portando l’impianto e le birrette, portando la festa. Dopo poco abbiamo registrato male delle cose e le abbiamo messe su Myspace. Quelle cose, qua e là, a loro modo piacevano. Poi abbiamo registrato Welfare Pop un po’ meglio e ai concerti iniziavano a venire amici che ancora non conoscevamo. Diciamo poi che gli amici sono diventati tanti e con alcuni di questi abbiamo iniziato a collaborare. Uno dei primi è stato Matteo, con cui abbiamo fatto Ikea e l’anno successivo Turisti. Nel mentre Lorenzo cominciava insieme ai suoi soci a fissarci date e noi eravamo già un po’ perplessi da quello che stava succedendo. Turisti è esploso e noi con lui ci siamo persi in un vortice di concerti, interviste, opinioni, amici, chilometri. Ancora di più. Una piccola pausa ed ecco arrivare L’Italia peggiore. Chissà se ce la faremo. I numeri dicono di si ma i numeri non hanno anima e allora ecco le facce e le anime delle persone che si incontrano. Di nuovo, ce la stiamo facendo. Poi tutto si moltiplica e il vortice ricomincia: l’Alcatraz, il Primo Maggio, il PalaDozza. Fino ad arrivare a oggi, una nuova pausa, un po’ di tempo per fare un disco nuovo con canzoni che possano restare dentro di noi, di voi e di chi vorrà. Aspettateci.”

Turisti della Democrazia

Nel 2012 esce il loro primo album, Turisti della democrazia, al quale fa seguito un tour di 200 concerti in Italia ed in Europa.
Nel 2013, ad un anno dalla prima pubblicazione, Turisti della democrazia viene ripubblicato in edizione deluxe, in formato doppio CD. Il primo CD presenta la tracklist originale mentre il secondo CD comprende tutti gli 11 brani del disco originale coverizzati da 11 artisti, oltre a tanti remix e inediti.
Alla ripubblicazione dell’album, segue un lungo tour dello spettacolo di teatro-canzone Tronisti della democrazia, nel quale le canzoni dell’album d’esordio sono alternate a monologhi e sketch a formare “un minicorso in 5 atti di buone maniere”.
Con Turisti della democrazia, tra i più discussi album usciti in ambito indie rock in Italia, la band bolognese ha ricevuto la Targa Giovani Mei e il Premio SIAE “Miglior Giovane Talento dell’Anno” e altri riconoscimenti.

L’Italia Peggiore

Il 14 aprile 2014 viene pubblicato in esclusiva su iTunes il singolo C’eravamo tanto sbaglia-ti, anticipazione dal secondo album della band. Il brano si posiziona subito in testa alla classifica dei più venduti sulla piattaforma sorpassando Happy di Pharrell Williams.
L’1 maggio esce il secondo singolo “Questo è un grande paese” con la collaborazione di Piotta e Max Collini degli Offlaga Disco Pax, il cui video, realizzato dall’illustratore Sio (Scottecs tv) è stato per oltre una settimana tra i clip più popolari su Youtube, superando le 200.000 visualizzazioni in meno di 10 giorni.
Il 2 giugno, Festa della Repubblica, esce il secondo album, “L’Italia Peggiore” a cui segue un lungo (32 date) tour estivo nei principali festival e città in Italia che registra oltre 70.000 presenze.
Il tour che segue nell’inverno 2014 e nella primavera 2015 de Lo Stato sociale tocca più volte l’Europa (Bruxelles, Amsterdam, Londra, Parigi e Berlino) e nei club conta 20 sold-out su 20 concerti, e porta la band sul palco del Primo Maggio di Roma , in diretta televisi-va, e la partecipazione in diversi programmi televisivi e radiofonici di primo piano.